Tagliaburro antico

Tagliaburro (o tagliapasta) in legno monolitico. Il manico, diversamente decorato sui tre lati, è scolpito con motivi geometrici mentre il corpo affusolato a mo’ di lama è anch’esso decorato in modo diverso sui due lati. Da una parte presenta due cuori incastonati affiancati da rameggi, dall’altra una serie di foglie stilizzate.

Larghezza 11,5 cm – Lunghezza 17 cm – Spessore (lato presa) 1,5 cm

L’istinto di decorare o abbellire gli oggetti di uso comune è presente in tutte le civiltà alpine. I manufatti dei secoli passati – dai mobili della casa alle attrezzature da lavoro testimoniano la persistenza e la diffusione di questa usanza in tutto il territorio. Nemmeno i panetti di burro erano esenti da questa volontà di personalizzare il quotidiano. Inoltre, essendo merce di scambio, il burro decorato poteva richiamare più facilmente l’attenzione dei compratori.

Oltre agli stampi veri e propri, furono molti gli strumenti ideati per porre il proprio segno sul burro. Scolpiti in legno, questi rulli, tavolette o sigilli di diverse forme potevano facilmente imprimere un motivo su una materia così malleabile. L’acero e il pero furono i legni più utilizzati: facili da modellare, non lasciavano sapori. Anche il bosso fu molto apprezzato. Il noce o il ciliegio (che lasciavano tracce sul sapore del burro) erano utilizzati raramente.

I motivi del decoro spaziano dagli elementi puramente geometrici ai simboli religiosi, dalle forme tratte dal mondo naturale (animali, fiori, cuori) a quelli con un riferimento al territorio (emblemi araldici).

 

 

Peso 0.172 kg
Dimensioni

Materiale

COD: 107000416 Categoria:
Updating…
  • Nessun prodotto nel carrello.